Neil Armstrong morto per errore medico

Aggiornato il: 7 ago 2019



Neil Armstrong morto «per malasanità»: dopo la battaglia legale, i figli patteggiano


Si dice spesso che gli errori medici e i casi di malasanità in generale tocchino con maggiore frequenza i soggetti più deboli (con meno potere, informazioni, contatti, relazioni...) e dalle statistiche sappiamo che è vero.


Eppure anche il più forte degli esseri umani può finire in un vortice che termina con un caso di malpratice. Sembra sia successo a Neil Armstrong, morto a 82 anni in seguito a un problema cardiaco intervenuto dopo un trattamento post-operatorio inadeguato ricevuto all’ospedale Mercy Health – Fairfield.

Anche un esperto ingaggiato dall’ospedale avrebbe, secondo il New York Times, rilevato seri problemi nelle cure ricevute da Armstrong.

Secondo la ricerca del New York Times, l'ospedale ha prima provato a difendersi per poi cedere, versando 6 milioni di dollari alla famiglia per evitare una «pubblicità devastante» insistendo anche per mantenere segreti sia il reclamo sia il patteggiamento.


"Dopo anni di processi, alla vigilia del quarantacinquesimo anniversario della prima missione sulla luna, la moglie di uno dei figli di Armstrong ha mandato una mail minatoria all’ospedale. Se non avessero raggiunto un accordo in tempi brevi Rick e Mark Armstrong avrebbero parlato pubblicamente della scarsa qualità delle cure ricevuto dal padre al Mercy Health – Fairfield. Ed è qui che le parti si sarebbero accordate su un risarcimento da sei milioni."

Fonti

New York Times

Open


15 visualizzazioni

LEGGI I LIBRI DI FRANCO STEFANINI

  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle